Forlì, ecco la Foresteria: in arrivo 6 promesse e anche un talento per la serie A2

Uniti da una grande impresa: i ragazzi della Banca Popolare Faenza del 1993 di nuovo insieme
luglio 18, 2020
Luciano Capicchioni lascia Rimini «in buone mani e col granchio nel cuore»
agosto 3, 2020

Forlì, ecco la Foresteria: in arrivo 6 promesse e anche un talento per la serie A2

FORLI’. Inizierà ad essere “vissuta” a settembre, nell’imminenza della ripresa dell’anno scolastico, ma da ieri la Pallacanestro 2.015 ha in mano le chiavi della sua nuova foresteria. E’ la prima volta per Forlì, è un segnale importantissimo in questa fase storica e in proiezione futura: la società biancorossa, nonostante i tagli di budget dovuti alla pandemia, aumenta l’investimento sul settore giovanile. E la prova non è solo la nuova struttura, ma tutto ciò che ruota attorno a lei, coinvolge anche la prima squadra in serie A2 e va sotto la dicitura di reclutamento.
A volerla fortemente e ad avere indotto tutti i soci a credere nel progetto, è Lorenzo Gandolfi, responsabile del settore giovanile fresco di rinnovo quadriennale. La sua è stata ed è tuttora un’estate di superlavoro.
«Sì, la foresteria è pronta e a nostra disposizione – spiega -. Si tratta di un edificio a due piani, di elevate metratura e standard di servizi che sorge in prossimità del Liceo Scientifico e del Centro Studi (Itc “Matteucci”, Istituto tecnico “Saffi-Alberti” ndr.) proprio perché verrà abitato da ragazzi che frequenteranno la scuola a Forlì. Era occupato da universitari, ora lo sarà da 6 o 7 giovani cestisti del 2005 e 2006 che stiamo selezionando da tante regioni italiane. Con loro vivranno una cuoca e un allenatore che dovrà occuparsi dell’organizzazione quotidiana di vita, sport e studio».
Un vero e proprio tutor, quindi, ma non sarà Gordan Firic, di cui a lungo s’era parlato. «No, stiamo cercando nuovi preparatori atletici e un coach giovane, ma già con esperienza importante alle spalle e abbiamo tre candidati. E’ un ruolo chiave perché sarà anche il tecnico che affiancherà me e Francesco Nanni nelle Under e potrebbe fungere da assistente di Sandro Dell’Agnello in A2. Spero che arriveremo a firmarlo la prossima settimana».

Intanto Gandolfi ha chiuso gli allenamenti coi candidati a fare parte del progetto. «Spetterà a Pasquali siglare gli accordi e non è semplice perché deve convincere il ragazzo, la famiglia, i nostri soci, gli istituti scolastici. Io ho effettuato una ricerca di giocatori di buon livello in tutto il Paese, ho chiesto tantissime referenze su tutti e poi li abbiamo visti sino ad oggi in palestra a piccoli gruppi allenandosi con i nostri e venendo accolti benissimo dai coetanei forlivesi che hanno capito quanto giovi loro inalzare il livello degli allenamenti. Abbiamo mostrato il Pala Galassi dicendo a ognuno che il nostro obiettivo e farli giocare lì dentro. Uno stabilmente nei dieci in A entro tre anni». Con qualche ragazzo l’accordo è raggiunto, con altri siamo ai dettagli».

Insomma, la scelta dei nuovi prospetti da portare a Forlì in foresteria è stata fatta, ma resta un’altra casella da sistemare e riguarda sia l’Under 18 Eccellenza – Forlì allestirà 6 squadre giovanili in tutto, tre di Eccellenza -, sia la serie A2.
«L’8 e 9 luglio sono venuti qua 12 atleti nati tra il 2003 e il 2005, tutti di straordinario livello e cinque di loro già alti 2.05 e più: si sono allenati con Nanni davanti agli occhi miei, di Pasquali e Dell’Agnello perché uno di loro giocherà in Under 18 e in prima squadra ruotando con i nostri Bandini, Sampieri, Stoica e Guardigli. Ora siamo in trattativa per un accordo pluriennale, tra pochi giorni avremo la nostra “nuova promessa”».

ENRICO PASINI

Enrico Pasini
Enrico Pasini
Giornalista pubblicista scrive sul Corriere Romagna dal 1997 occupandosi anche di basket forlivese e romagnolo. Dal 1999 è telecronista delle partite della Fulgor, Fulgor Libertas e Pallacanestro 2.015. Ha condotto Panorama Basket per la prima volta nella primavera del 2013 e poi, stabilmente, dalla stagione 2015-2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *