Tigers e Raggisolaris: la Coppa vi fa belle

Panorama Basket del 26/02/2019
Febbraio 27, 2019
Baskìn: il basket con l’accento sull’integrazione
Marzo 2, 2019

Tigers e Raggisolaris: la Coppa vi fa belle

PORTO SANT’ELPIDIO. Una coppia d’assi per fare saltare il banco di Coppa. Scattano domani le Final Eight di Coppa Italia Lnp per serie A2 e serie B e se nella categoria principale le tre squadre romagnole non sono riuscite a staccare il pass, nel tabellone della serie cadetta sia Tigers Cesena che Raggisolaris Faenza, al termine di un girone d’andata eccellente per entrambe, hanno ottenuto la chance di giocarsi il trofeo assieme alle “sorelle” dei gironi A, C e D.

E’ proprio contro quest’ultimo che entrambe si giocheranno l’accesso alle smifinali e gli scogli da superare appaiono alti, ma non invalicabili. Cesena se la vedrà con la Virtus Arechi Salerno, mentre Faenza con lo Sporting Club Juve Caserta. Gli altri match dei Quarti in programma sono Fulgor Omegna-Amatori Pescara e Cestistica San Severo-Firenze.

Impossibile vedere una finale tutta romagnola, perché nel caso Tigers e Raggisolaris passassero il turno, sarebbe derby in semifinale. Una partita che, curiosamente, si riproporrebbe poi il fine settimana seguente al Carisport con un alto peso specifico nella corsa al vertice del girone B.

Analizziamo però le partite che attendono entrambe, soprattutto le loro avversarie, ricordando che le gare saranno trasmesse in diretta e in chiaro sul canale Youtube LNP Channel.

TIGERS-VIRTUS ARECHI SALERNO – ORE 14

Cliente ostico per i bianconeri che pure si presentano al completo e così come sabato a Cremona, dovranno “scegliere” quale senior tenere in tribuna in ossequio al turnover. In campionato per ragioni di impegni di studio toccò ad Antonio De Fabritiis, per domani coach Giampaolo Dui Lorenzo non ha ancora sciolto la riserva. Difficilmente riposerà un lungo perché Salerno sotto le plance è ben munita.

Una squadra, quella campana, che è scivolata al terzo posto in campionato a causa di alcune sconfitte rimediate con l’organico incompleto, ma adesso le sue quotazioni sono in rialzo. Soprattutto sono tornati alcuni elementi chiave come il lungo dinamico Gianmarco Leggio, una sorta di David Brkic campano che tira tanto e bene anche da fuori e ne ha messi 33 nell’ultima di campionato, e Lorenzo Tortù che rientrerà proprio in Coppa, ma che prima viaggiava a 15 di media con 8.8 rimbalzi. Da alcune gare, poi, è arrivato l’ex Napoli (via Roma) Njegos Visnjic che garantisce una produttività altissima: 16.3 punti di media.

E poi ci sono vecchie conoscenze come il pluridecorato ex Pallacanestro 2.015 Forlì, Roberto Maggio, uno che nelle ultime stagioni ha fatto incetta di promozioni e Coppe, l’esperto all around Manuel Diomede e l’ex Tigers della scorsa stagione Andrea Antonaci che, comunque, gioca 7′ di media a partita. Assenti Sanna, Paci e Romano, ma il potenziale offensivo di Salerno resta elevatissimo: un esame serio e probante per la migliore difesa del girone B.

RAGGISOLARIS-SC JUVE CASERTA – ORE 16.15

L’erede della storica Juve guida il girone D con appena due sconfitte patite in stagione regolare e ha un solo obiettivo: tornare in A2. Per Faenza è in teoria il peggior avversario possibile, ma proprio per questo i ragazzi di Massimo Friso potranno giocare “leggeri” avendo tutto da guadagnare e nulla da perdere dall’esperienza di Coppa (come lo stesso “giemme” Andrea Baccarini dice nel video che trovate in apertura di articolo). A dare man forte ai manfredi, poi, anche un centinaio di tifosi vestiti di neroverde e pronti a fare “chiasso” per mettere i bastoni tra le ruote a una delle formazioni più complete e attrezzate di tutta la serie B.

Basta vedere i nomi del suo organico per capirlo. Tantissimi gli atleti che hanno giocato finali e vinto campionati come Ciribeni, Bottioni, Petrucci e Dip.

Il leader offensivo è comunque l’ex imolese Norman Hassan che realizza 17.4 punti di media con il 38% dall’arco, ma nel roster un apporto basilare lo danno Marcelo Dip in area (7.4 rimbalzi oltre a 10.8 punti), la guardia Leonardo Ciribeni con i suoi 13 punti, l’ex Santarcangelo Niccolò Rinaldi (9.5 a gara), l’esperto Biagio Sergio e i nuovi Valentini e Pasqualin (da Cento) arrivati da un mercato invernale che ha visto il giovane play Giorgio Galipò trasferirsi a Vicenza, e capaci di dare una rotazione profondissima a coach Massimo Oldoini.

Non sarà semplice neppure per i bianconeri, però, tenere a bada il potenziale in attacco dei Raggisolaris, cresciuto con l’arrivo di Giorgio Sgobba e pericolosissimo se il pomeriggio fosse uno di quelli cui a Venucci e compagni, entra tutto da fuori.

Enrico Pasini

 

Enrico Pasini
Enrico Pasini
Giornalista pubblicista scrive sul Corriere Romagna dal 1997 occupandosi anche di basket forlivese e romagnolo. Dal 1999 è telecronista delle partite della Fulgor, Fulgor Libertas e Pallacanestro 2.015. Ha condotto Panorama Basket per la prima volta nella primavera del 2013 e poi, stabilmente, dalla stagione 2015-2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *